Siti archeologici
Area archeologica e naturalistica di Pietramarina
A Carmignano si trova un megalite etrusco chiamato Masso del Diavolo
Carmignano
QXRJ+F4 Carmignano PO, Italia

L'Area archeologica e naturalistica di Pietramarina si trova a Carmignano, sulla dorsale del Montalbano, ed è un luogo suggestivo ricoperto da una splendida lecceta con esemplari secolari che ospita un megalite chiamato il Masso del Diavolo, roccia sulla quale sono stati scavati scalini e vasche che ci fanno pensare ad un antico luogo di culto di sicura origine etrusca, da cui nelle giornate serene è possibile vedere l'isola di Gorgona.
Si può raggiungere questa località a piedi, in 30 minuti circa, seguendo una strada che da San Giusto al Pinone sale fino alla cima del colle.
Negli anni Novanta grazie a scavi archeologici è stata rinvenuta la cittadella etrusca. Gli Etruschi avevano scelto questa zona per la sua posizione dominante, da cui è possibile vedere le città circostanti: Fiesole, San Gimignano e Volterra.

La cime del colle è circondata da una bella cinta muraria, di 3 metri di larghezza e 360 metri di lunghezza. Al loro interno un'area di quasi un ettaro da cui si sono trovate diverse strutture monumentali: una di età arcaica del V secolo a.C., un edificio ellenistico e un'area monumentale romana. Al centro dell'insediamento è stata scoperta un'area di fuoco rettangolare e alcuni fori per i pali della capanne, questo significa che il sito era abitato a partire dal VII secolo a.C.