Photo ©Comune di Carrara
account_balance
Musei
CARMI - Museo Carrara e Michelangelo
Un'esposizione permanente che testimonia lo stretto legame tra Michelangelo e il marmo di Carrara
Villa Fabbricotti
Via Sorgnano, 42

Il Carmi - Museo Carrara e Michelangelo è ospitato a Villa Fabbricotti, edificio ottocentesco situato all'interno del Parco della Padula, nella città di Carrara.

Il complesso museale, articolato su tre livelli, è dedicato alla figura di Michelangelo, un punto di riferimento per la storia dell’arte del Rinascimento e dei nostri giorni. Al piano nobile, il museo ospita una mostra permanente dedicata al rapporto tra l’artista e il territorio, la città di Carrara e il marmo. Questo legame, infatti, nasce negli ultimi anni del Quattrocento, quando Michelangelo compie il suo primo viaggio a Carrara. Qui ha l’occasione di visitare le cave di marmo e di dedicarsi alla sua vocazione: la scultura.

Carmi - Museo Carrara e Michelangelo
Carmi - Museo Carrara e Michelangelo - Credit: Comune di Carrara

Il visitatore, attraverso 6 sale tematiche, può ammirare riproduzioni quali il Mosè in scala 1:1, ologrammi come quello del David che prende vita in una stanza, video, fotografie, stampe e documenti storici.

Con riproduzioni pregevolmente realizzate, inoltre, sono presenti artisti come Rothko, Le Corbusier, Arata Isozaki e Robert Venturi con il suo vassoio originale ispirato alla romana Piazza del Campidoglio (1983-85). Ma già prima, le due gigantografie della Pietà Vaticana e della Pietà di Jean Fabre (2011) accolgono il visitatore nel pianerottolo intermedio, ai lati dello scalone.

Il piano terra rialzato ospita invece una sezione di approfondimento sulla storia della Villa e della famiglia Fabbricotti. Completa il percorso espositivo il piano seminterrato dove, oltre agli ambienti riservati alla didattica, alla lettura e a uno spazio caffetteria, sono situate due sale dedicate alle produzioni cinematografiche che hanno raccontato il rapporto di Michelangelo e il territorio di Carrara.

L’edificio, come anticipato, è circondato dal Parco della Padula, un parco artistico ricco di opere d’arte ambientali, tra le quali si trovano i lavori degli artisti internazionali Merz, Mainolfi, Parmiggiani e Morris.