Photo ©Egisto Nino Ceccatelli
location_city
Edifici storici
Cassero medievale di Prato
Un antico camminamento realizzato nel Trecento
Prato

Il Cassero Medievale di Prato è un camminamento sopraelevato fortificato situato nel centro storico, voluto dai fiorentini nel XIV secolo in seguito all’assoggettamento di Prato a Firenze.

Il corridoio coperto, lungo in origine 230 metri, collegava le mura dalla piccola fortezza costruita presso Porta Fiorentina con l’interno del Castello attraverso la porta posteriore. Costituiva un percorso sicuro e silenzioso per le truppe fiorentine, che potevano transitare senza essere viste o sentite dai pratesi.

L’aspetto del Cassero rimase invariato fino al XVI secolo, quando cadde in un graduale stato di abbandono, finché la struttura non venne parzialmente demolita durante il secolo scorso per la realizzazione di Viale Piave. Tuttavia, alla fine del 2000 venne terminato un restauro volto a riaprire il Cassero al pubblico: grazie all’accurata ristrutturazione è stato possibile recuperare due tronconi della vecchia struttura e rinnovare un percorso pedonale che inizia da via Pomeria sfociando lungo il viale Piave, poco lontano dal Castello dell’Imperatore.

Oggi il Cassero di Prato, luogo suggestivo da cui si gode di un’ampia vista sulla città, è utilizzato anche per mostre d’arte e fotografiche temporanee.