account_balance
Musei
Il Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate
In mostra ad Arezzo gioielli etruschi, monete antiche e sculture romane
Arezzo
Via Margaritone, 10
Il Museo Archeologico Nazionale "Gaio Cilnio Mecenate" di Arezzo si trova nell'ex monastero di San Bernardo, che sorge sui resti dell'anfiteatro romano della metà del II secolo d.C., le cui volte sono visibili al piano terreno. Il Museo è intitolato a Mecenate, il personaggio aretino vissuto all'epoca dell'imperatore Augusto e celebre come protettore di artisti.

Tra le opere più importanti conservate nel museo troviamo il quinipodium, un esemplare monetale di notevoli dimensioni di cui sono noti solo due esemplari al mondo, mentre tra i reperti etruschi si possono ammirare i gioielli dalla necropoli di Poggio del Sole, le decorazioni coroplastiche da Piazza San Iacopo e via Roma (480 a.C.), dal tempio della Latona, da via della Società Operaia e dal grandioso santuario di Castelsecco (II-I sec. a.C.).
Tra le ceramiche attiche si trova il celebre cratere Euphronius (510-500 a.C.) e l'anfora da Casalta delle scuola del pittore di Meidias, mentre tra le statue romane viene conservato un notevole ritratto di Livia.
In mostra anche i cosiddetti "vasi corallini", una ceramica prodotta ad Arezzo tra la metà del I sec. a.C. e la metà del I d. C., che rese la città famosa nell'antichità, e di cui il museo conserva la più ricca collezione del mondo.

Info: polomusealetoscana.it