Photo ©Lippo Memmi
account_balance
Musei
Il Museo d'arte sacra di San Gimignano
In mostra le opere provenienti dalla Collegiata e dalle chiese del territorio
San Gimignano

Il Museo d’arte sacra di San Gimignano si trova nell’antico Dormitorio dei Cappellani e raccoglie le opere provienienti dalla Collegiata e da conventi e chiese del territorio, tra cui tele, sculture, terracotte, tessuti e argenti.
Splendide le sculture ligneee del XIV secolo dell'Angelo Annunciante e della Madonna, ma anche la tavola di Bartolo di Fredi che raffigura la Madonna della Rosa, frammento superstite di un trittico, una delle opere più raffinate del pittore senese, che proviene dalla pieve di San Biagio a Cusona.
Nella stessa sala si può ammirare la grande pala di Fra Paolino da Pistoia che raffigura la Madonna col Bambino e i santi.

Notevole anche una statua lignea policroma raffigurante Sant'Antonio Abate, del primo quattrocento, opera di Francesco da Valdambrino, ma anche il Crocifisso con santi, che è un affresco staccato di Benozzo Gozzoli.
Nella sala degli arredi sacri si può ammirare una pregiata Croce smaltata dell'inizio del XIV secolo e altri finissimi esempi di orificieri, mentre nella sala dei paramenti sono conservati paliotti, pianete e altri paramenti liturgici di altissimo artigianato del Seicento e Settecento, ma anche il Paliotto delle Colombe d'Oro, rarissimo esempio dell'arte tessile del Quattrocento.

Info: duomosangimignano.it