Photo ©Alessio Grazi
account_balance
Musei
Il Museo delle Statue Stele Lunigianesi
Viaggio nell'antichità al Castello del Piagnaro di Pontremoli
Pontremoli
Firenze

Il Museo delle Statue Stele Lunigianesi si trova dentro il Castello del Piagnaro a Pontremoli e raccoglie la testimonianza più misteriosa del popolo che nell’antichità abitò le terre della Lunigiana.
Le Statue Stele sono uno dei fenomeni più importanti della megalitica europea: si tratta di figure umane maschili e femminili, rappresentate in forme astratte e scolpite nella pietra arenaria dalle popolazioni vissute tra il IV e il I millennio avanti Cristo.
Le statue preistoriche e protostoriche sono caratterizzate dalla testa “a cappello di carabiniere” e dal volto a forma di U, e furono realizzate tra l'età del rame e l'età del ferro, attraversando i secoli per giungere intatte fino a noi.

Una delle Statue Stele
Una delle Statue Stele 

In Lunigiana, lungo la Valle del Magra, sono state ritrovate nel corso delle epoche 80 esemplari di Statue Stele, differenziate a seconda delle armi o dei monili rappresentati nella pietra, che sono state divise dagli archeologi in tre gruppi.

Queste statue antropomorfe avevano un’antica funzione di culto e venivano infisse verticalmente nel terreno: su di esse sono scolpiti attributi fisici come gli occhi e il volto, oppure elementi di corredo come vestiti, collane, armi.

La nascita del Museo si deve all’attività appassionata del professor Augusto Cesare Ambrosi che, dopo le ricerche negli anni Cinquanta e Sessanta la creazione di una prima raccolta archeologica nel Comune di Casola in Lunigiana, voleva riunire in un unico sito espositivo le Stele. 
Per questo fu scelto lo splendido Castello del Piagnaro, situato sulla collina che domina il centro storico di Pontremoli: dentro l’antico maniero è ospitato anche un punto di accoglienza per i pellegrini che percorrono la Via Francigena.

Info: statuestele.org