account_balance
Musei
Museo di Pistoia Sotterranea
Un viaggio nel labirinto della storia pistoiese
Pistoia

Il Museo di Pistoia Sotterranea è un affascinante percorso archeologico guidato che si snoda sotto la città e consente di scoprirne la storia da un altro punto di vista, in particolare esplorando le varie attività collegate all’uso dell’acqua nella città antica.

Il percorso si trova all’interno dell’Ospedale del Ceppo di Pistoia, uno dei più antichi ospedali al mondo, in attività ininterrottamente dal momento della fondazione (1277), e del quale traccia la storia partendo letteralmente dalle fondamenta fino ad arrivare al più recente passato.

Accompagnati da una guida, la visita porta alla scoperta delle più antiche testimonianze architettoniche di Pistoia, ormai visibili solo lungo questo percorso ipogeo, che si snoda per circa 650 metri sotto all’Ospedale.

All’interno del percorso, vero e proprio sito archeologico, vengono chiarite le fasi costruttive dell’Ospedale e la sua relazione con la città durante le differenze epoche storiche, con testimonianze anche antecedenti come un ponte romano, i lavatoi di origine medievale, una porta della città con relativo ponte di accesso e due interessanti mulini, di cui il più antico risalente al XII secolo.
Il percorso museale si snoda lungo l’antico letto del torrente Brana, che qui scorreva fino al XIV secolo costeggiando le mura di Pistoia, poi deviato e ridotto a Gora di Scornio, tutt’oggi viva e intubata in questo tratto.
Il sito archeologico è il più lungo percorso ipogeo in Italia ad essere accessibile a disabili e non vedenti.

Dopo questa prima parte, la visita prosegue attraverso le Sale storiche dell’Ospedale che testimoniano la grande tradizione medica della città: l’Anfiteatro Anatomico più piccolo del mondo, e per questo eccellenza di Pistoia, perfettamente conservato dal momento della fondazione (1785) e la Sala dell’Accademia Medica “Filippo Pacini” in cui è conservata una collezione di strumenti chirurgici del XVIII e XIX secolo.