Photo ©LigaDue
Luoghi della fede
Pieve di San Piero in Campo a Montecarlo
Alla scoperta della chiesetta del VII secolo d.C.
Montecarlo
55015 Montecarlo LU, Italia

La pieve di San Piero in Campo di Montecarlo, isolata da centri abitati, estendeva la sua giurisdizione su un ampio territorio ed andò progressivamente agglomerando intorno a sé il nucleo di un insediamento andato distrutto nel Trecento.

Il campanile costituisce oggi la parte più antica dell'intero complesso ed è riconducibile, sulla base di un confronto con altre costruzioni lucchesi - quali San Martino in Ducentola di Capannori o San Giovanni e Santa Reparata di Lucca - all'epoca altomedievale.

L'attuale chiesa, rimasta pressoché intatta dal XIV secolo, presenta una struttura a tre navate dotata di un'unica abside.
La facciata è dotata di una serie di archetti ciechi di coronamento e di una loggetta posizionata sopra il cornicione.
Tra i pochi interventi costruttivi realizzati in epoca moderna, è da segnalare il rialzamento del campanile a laterizi coperti da uno strato di intonaco oggi mal conservato. Da notare, infine, il fonte battesimale cinquecentesco conservato all'interno della pieve.