Photo ©Regione Toscana
nature
Elementi naturalistici
Riserva Regionale La Pietra
Al confine tra Siena e Grosseto, un'area di particolare rilevanza naturalistica e outdoor
Riserva Regionale La Pietra
33PQ+QC Chiusdino SI, Italia

Tra i suggestivi borghi storici di Chiusdino e Roccastrada, a cavallo rispettivamente tra la provincia di Siena e Grosseto, sorge un'ampia area boschiva con specie forestali di pregio. È la Riserva Regionale La Pietra.

Copre un'area di circa 530 ettari compresa tra l'alto corso del Farma, famoso per i suoi canaloni e vasche naturali, e l'ultimo tratto del torrente Farmulla. I corsi fluviali sono divisi da uno sperone roccioso di modesta altitudine, la Rupe di La Pietra, le cui pendici sono ricoperte da boschi. La riserva dall'alto valore paesaggistico e naturalistico fu istituita nel 1996 per salvaguardare la preziosa fascia boschiva che ricopre le sponde dei due torrenti, detta ripariale, e l'esteso habitat forestale a prevalenza di cerro; ambienti che ospitano numerose e talvolta rare specie di fauna selvatica, tra le quali si menziona la presenza del falco lanario che qui vi nidifica.

Oltre alla sua rilevanza naturalistica, la riserva offre divertenti e spensierate occasioni di conoscere e vivere la sua natura: l'area è attraversata da una rete di sentieri ideali per giornate all'insegna di svago e outdoor. Un itinerario trekking impegnativo ma che offre paesaggi splendidi, è quello che conduce alla conquista dello sperone della Pietra e che parte dal borgo di Monticiano. Tra guadi, sentieri immersi nel bosco e panorami che si possono godere dalla Rupe di La Pietra, l'esperienza escursionistica dona alla giornata vitalità, relax nel verde e stupore.