Photo ©Toni Pecoraro
nature
Elementi naturalistici
Riserva Naturale Sasso di Simone
Un'area naturale protetta con un curioso ed enorme masso calcareo
Sestino
Unnamed Road,52038, Sestino AR, Italia

In una mirabile zona di confine, tra l’Emilia-Romagna e le Marche, si estende la Riserva Naturale Sasso di Simone, più di mille ettari di area protetta in Valtiberina che racchiudono anche il celebre blocco di pietra.

Il “sasso” all’interno della riserva è una roccia di 1200 metri di altitudine, un balcone naturale dalla cui sommità si vede uno spettacolare panorama che pare in certe occasioni permetta di scorgere persino il mare. La pietra, in passato, per la sua conformazione è stata anche oggetto di culti pagani. Anche nel Medioevo, la zona intorno al sasso era molto trafficata, grazie al passare di mercanti e pellegrini diretti a Roma. Nel Cinquecento, invece, catturò l’attenzione di un Medici, Cosimo I, che pensò di realizzare qui una città fortificata a difesa di Firenze, chiamandola Città del Sole.

La riserva è percorsa da numerosi sentieri, lungo i quali scoprire un ambiente pressoché incontaminato, fatto di praterie fiorite, vialetti erbosi e scoscesi calanchi. A popolarla, una ricca fauna fatta di lupi, volpi, caprioli, puzzole, ma anche uccelli come falchi, piane, civette e picchi.