surf vada
Photo ©Centro Windsurf Vada
Spiagge dorate, splendide insenature, ripide scogliere e un’anima outdoor votata ai boardsport. Un litorale ricco di spot dove cavalcare l’onda perfetta
Un mare di surf sulla Costa degli Etruschi

La Costa degli Etruschi oltre alle sue ricchezze culturali e storiche offre la possibilità di praticare molte attività, tra cui il surf e il windsurf. È un tratto di Toscana acclamato e conosciuto in tutta Europa dagli appassionati di questi sport, e i motivi sono molteplici: il vento e le onde adatte a queste pratiche, i servizi specializzati e anche tutto ciò che sta intorno al surfista, ovvero scenari da togliere il fiato e che ti fanno sentire un tutt'uno col paesaggio, con spiagge di sabbia bianca o frastagliate e l’acqua di un colore azzurro intenso.

Partendo dal tratto di litorale più settentrionale della Costa degli Etruschi, con scogliere a picco sul mare che si incuneano nelle acque chiare, si incontra la prima meta surfistica, nel piccolo quanto delizioso paese di Castiglioncello. La spiaggia principale, la suggestiva baia del Quercetano, grazie a particolari caratteristiche dell’insenatura è diventata uno spot frequentato tutto l’anno dai surfisti, con onde in media alte un metro e mezzo e uno stabilimento balneare che offre il noleggio di tavole, di paddle board per il SUP, e corsi per coloro che non hanno mai cavalcato le onde.

Per chi invece è un più esperto surfista, i vicini spot Garagolo e Lo Scoglietto di Rosignano sono ciò che fa per loro.

A Pietrabianca a Vada si può praticare il windsurf con ogni condizione meteo, venti termici, alta e bassa pressione. Le condizioni ideali si hanno con i venti termici del pomeriggio, con acque piatte e venti di media intensità adatti alle varie discipline. Con i forti venti di perturbazione è uno sport che permette ad ogni praticante di scegliere la misura delle onde desiderata, spingendosi progressivamente più a largo.

Le Gorette a Cecina è un altro punto ideale per il windsurf. In questo sito la costa e il fondale sono sabbiosi con la presenza di rari tratti di scoglio. Durante il periodo estivo, in condizioni di bel tempo, ci sono buone probabilità di vento termico che soffia ben disteso. Con la bassa pressione, nel piccolo golfo entra lo scirocco, l'unico vento che arriva mure a sinistra; il libeccio e il ponente/maestrale arrivano mure a dritta, il primo è on shore, il maestrale è quasi side shore. Durante il periodo invernale si esce solo con le perturbazioni e le condizioni sono le stesse del periodo estivo. I venti di terra (tramontana - grecale - levante) non sono adatti per uscire a Le Gorette in quanto, avendo alle spalle la pineta, il vento arriva solo a largo cambiando continuamente direzione ed intensità.

Marina di Castagneto Carducci ha una costa e un fondale sabbiosi: qui si possono praticare windsurf e kitesurf.
Questa fascia costiera è molto sensibile ai venti meridionali che, nonostante la forte intensità, non agitano molto il mare, creando così un ottimo spot per le discipline come il "Freestyle" che richiedono vento forte e acque piatte. Sconsigliato invece con i venti occidentali per le condizioni del mare molto mosso.
La grande spiaggia rende sicura la pratica del kitesurf. Queste condizioni di facilità, sicurezza e frequenza di vento, rendono Marina di Castagneto lo spot più frequentato di tutta la Costa degli Etruschi.

Venti che spirano da nord est rendono le acque che bagnano la costa di San Vincenzo una meta ideale per gli amanti del surf e degli sport velici in generale; offre degli spot per lunghe giornate di adrenalina e salsedine davanti alla scuola di surf e alla dog beach, rendendo questo posto a vocazione turistica per famiglie anche punto di riferimento per chi è in cerca dell’onda perfetta.

Terminando idealmente il viaggio con la tavola sotto braccio da nord a sud della Costa degli Etruschi, si giunge nell’area piombinese dove ancora numerosi sono gli spot e le scuole di surf presenti. Dai fondali sabbiosi di Salivoli e onde adatte a surfisti di livello medio, a quelle del parco naturale della Sterpaia, adatte a chi dopo i brividi a pelo d’acqua, desidera brindare alle piccole grandi avventure sulla tavola con un mojito in mano e un tramonto incantevole.