Bagni di San Filippo, terme naturali
Photo ©Tomek
Una sosta rilassante a Bagno Vignoni e Bagni San Filippo
Un tuffo rigenerante nelle acque magiche della Val d'Orcia
Nel cuore della Val d'Orcia si trova un angolo di paradiso dove la perfezione del paesaggio sinuoso e incantato si abbina ad una ricchezza culturale e artistica senza pari. La Val d'Orcia è il risultato incredibile di un legame stretto tra la natura e l'uomo, in un connubio perfetto di terra brulla e dolci colline coperte di vigne e oliveti.
La ricchezza di questa terra continua nei suoi elementi naturali: acque termali che sin dall'antichità modellano il territorio e sono perfette per una vacanza rigenerante.
Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta
Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta - Credit: Franco Vannini
Già gli Etruschi conoscevano le proprietà curative delle sorgenti di Bagni Vignoni e successivamente furono i Romani a sfruttare le loro proprietà benefiche.
Una grande vasca rettangolare è la cornice suggestiva che adorna il centro storico del borgo: qui sgorgano le acque termali e si affacciano i monumenti principali fra cui il porticato di Santa Caterina e la Chiesa di San Giovanni Battista.
Di notte i vapori che si alzano dalla Piazza della Sorgenti avvolgono il paese in una coltre molto suggestiva di nebbia.

Non può mancare una visita al vicino San Quirico d'Orcia, il borgo sull'antica Via Francigena conserva tesori da scoprire come la bellissima Collegiata del XII secolo e i cinquecenteschi Horti Leonini.

Alle pendici del Monte Amiata troviamo un piccolo centro termale, dove le acque sulfuree e ricche di carbonato scendono a valle e formano cascate calcaree all'ombra di fitti boschi. Stiamo parlando di Bagni San Filippo, nel comune di Castiglione d'Orcia, dove si trova la Balena bianca, una cascata di acqua termale che negli anni ha creato depositi calcarei bianchissimi e spettacolari. In questa zona ci si può rilassare al complesso delle Terme di San Filippo.