Photo ©Discover Pistoia
Lamporecchio
Tra le colline del Montalbano alla scoperta della patria dei brigidini

Lamporecchio è uno dei paesi della Valdinievole, e si trova a metà strada tra due notevoli attrazioni naturalistiche, il Padule di Fucecchio e le colline del Montalbano. Conosciuta come la “patria” dei brigidini, si presenta come un paese dall’aspetto prevalentemente moderno, anche se non mancano nelle frazioni una serie di piccoli tesori da scoprire.

Cosa vedere a Lamporecchio

Nel territorio di Lamporecchio merita una visita la Villa Rospigliosi, che deve il suo nome alla famiglia che qui ha avuto molti possedimenti fin dal Medioevo. L’edificio, costruito nella seconda metà del Seicento su un progetto attribuito a Gian Lorenzo Bernini, si presenta imponente e maestosa su uno sfondo tipicamente toscano con dolci colline cosparse di olivi.

A pochi chilometri da Lamporecchio si arriva a San Baronto, una piccola località perfetta per passare un po’ di tempo all’insegna della tranquillità e del riposo, completamente immersi nella pace dei boschi che circondano il centro abitato. Il nucleo di San Baronto si è sviluppato attorno all’antica chiesa, che è stata un monastero fino al Settecento. Il borgo, trovandosi lungo il valico del Montalbano – oltre il quale si discende verso la piana di Pistoia e Prato – è una vera e propria terrazza da cui si domina gran parte della pianura.

Vale una visita anche Papiano, la piccola località tra San Baronto e Porciano, dove le case coloniche sono sovrastate da un’imponente costruzione signorile: la Villa dell’Americana. A Papiano, nel Medioevo, c’era un ostello per i pellegrini, poi trasformato in una casa colonica tuttora esistente.

Merita di essere citata l’antica Orbignano, il cui nome è registrato nei documenti sin dall’VIII secolo: risale infatti al 10 Luglio 779 la donazione dell’uliveto ad Urbignanum, fatta dal longobardo Aufuns al monastero pistoiese di San Bartolomeo. Altri documenti attestano che tra il 957 e il 981 la Canonica della Cattedrale di Pistoia diede in affitto una casa di sua proprietà posta in locus qui dicitur Orbignano.

Nei dintorni

Lamporecchio, nel cuore della Valdinievole, dista pochi chilometri dalle rinomate cittadine termali. Montecatini Terme, ad esempio, la regina del benessere toscano, è una meta di pregio per tutti coloro che cercano vacanze rigeneranti, alta qualità di accoglienza, occasioni di divertimento, sport, shopping e relax. Oltre alle terme, ci si può dedicare alla visita del Castello di Montecatini Alto, raggiungibile con la funicolare attiva sin dalla fine dell’Ottocento.

Altra località perfetta per chi cerca una vacanza all’insegna della salute è Monsummano Terme. La particolarità che contraddistingue questo luogo di pace è la grotta Giusti: una galleria sotterranea custodita in un parco secolare e definita dal maestro Giuseppe Verdi come l’ottava meraviglia del mondo. 

Eventi

Da oltre 150 anni a Lamporecchio si tiene in estate la Fiera d’agosto, abbinata alla Sagra del Brigidino. Nei giorni di festa, rivivono le tradizioni del passato e si può assistere ai riti della battitura del grano e alla dimostrazione di aratura. L’evento è pensato anche per i più piccoli, proponendo una serie di giochi e attività da fare con tutta la famiglia. Non mancano stand di prodotti tipici presso i quali si possono gustare e acquistare i sapori del territorio.

Prodotti tipici

Il dolce simbolo di Lamporecchio è il brigidino, una croccante cialda definita da Pellegrino Artusi come “trastullo speciale”, fatto con uova, zucchero, anice e farina. È facile trovare questa specialità nelle occasioni di festa, come sagre, mercati e ricorrenze. 
Il berlingozzo è invece una “ciambella” tipica del periodo di Carnevale: un preparato morbido all’interno e dal profumo di vaniglia e arancia.

Viste le caratteristiche del territorio, a Lamporecchio si producono un ottimo
olio extravergine di oliva Toscano IGP e importanti vini come il Chianti Montalbano DOCG e il Bianco della Valdinievole DOC.