Vaiano
Nella Val di Bisenzio, alla scoperta di tradizioni e antichissime pievi

Vaiano è il centro più importante della Val di Bisenzio, e si trova nel cuore dell’area naturale del Monteferrato. Il paese, di origine romana, è stato il primo borgo di un certo rilievo a svilupparsi in questa zona prima del Mille. Particolarmente fortunata fu la presenza del fiume, le cui acque vennero sfruttate sin dal Medioevo grazie a mulini e gualchiere. Più tardi, verso la seconda metà dell’Ottocento, grazie a cartiere e fonderie la cittadina divenne un centro tessile di una certa importanza.

Cosa vedere a Vaiano

Da visitare in paese è certamente la Badia di San Salvatore (merita attenzione anche l’annesso Museo), notevole chiesa di origine longobarda un tempo parte di un monastero importante e che sorge nel cuore dell’abitato. 

Gli amanti dell’architettura religiosa non mancheranno poi di varcare il portone della graziosa Chiesa dei Santi Giusto e Clemente

Degna di nota anche la rinascimentale Villa del Mulinaccio, oggi di proprietà comunale. Sempre nel borgo si trova il Centro di Documentazione Storico-Etnografico della Val di Bisenzio, dotato di un ricco archivio fotografico e di fonte orale.

Nei dintorni

Vaiano si trova nel cuore della Val di Bisenzio, ovvero quella valle che si estende dalla provincia di Prato fino ai rilievi dell’Appennino Tosco-Emiliano, inoltrandosi solo in parte nell’area fiorentina.

Siamo in un territorio ricco di bellezze, tradizioni e sapori. Vernio, ad esempio, è un comune sparso dotato di territorio prevalentemente montuoso, caratterizzato da torrenti e boschi: una meta estiva ideale per chi cerca relax e contatto con la natura. 

Nell’area pratese, si rimane affascinati da Cantagallo, una terra ricoperta da faggete e castagneti, frequentata dai cervi. Per questo, il borgo è un perfetto punto di partenza per escursioni trekking sui monti. Su queste alture, infatti, sorge anche la Riserva Naturale Acquerino-Cantagallo.

Eventi

Un momento ideale in cui visitare Vaiano può essere febbraio, periodo in cui qui va in scena il tipico Carnevale Tradizionale con la sfilata dei Carri Allegorici. La manifestazione vede sfilare ogni anno cinque carri, associati ad altrettante classi delle Scuole Elementari, e un carro per le scuole medie. L’ultima sera, da tradizione, viene incendiato il carro del Re Carnevale e proclamato il carro vincitore.

Piatti e prodotti tipici

A Vaiano, come in tutta l’area pratese, da sempre si tramanda una vera e propria cultura dolciaria. Qui, infatti, vengono realizzati molti tipi di biscotti, le cui ricette vengono onorate di generazione in generazione. Basti pensare agli zuccherini (con aroma di anice) e ai Sassi della Calvana, dei morbidi dolcetti che, a seconda del gusto, possono contenere farina di castagne, pinoli, uvetta e vin santo, nocciole, olio d’oliva o canditi di limone.